CORONE IN CERAMICA E PONTI

Nel caso di carie importanti, denti con ampie fratture, denti devitalizzati (cura della radice con perdita della vitalità = dente più fragile), é consigliata la copertura con una capsula in ceramica.
Oggigiorno con l'avvento di nuove tecnologie e di materiali estetici molto resistenti come lo zirconio, é possibile far a meno dell'armatura sottostante in metallo sia per denti singoli che per piccoli ponti (rimpiazzo di uno due denti mancanti). L'assenza di metallo permette di sopperire a quegli inevitabili inestetismi (bordo grigio) che si riscontravano con le precedenti corone ceramo-metalliche.

La ceramica é un materiale biocompatibile, non allergenico e questo può essere un vantaggio per i pazienti allergici. L'elevata trasparenza di questi materiali lascia penetrare la luce come sui denti naturali conferendo al manufatto un'estetica incomparabile e mantenendo nel contempo un'ottima resistenza. L'applicazione di una o più corone in ceramica, oltre a proteggere e a rinforzare il dente, permette di procedere alla simultanea correzione di inestetismi come forti discromie che non é stato possibile correggere con un semplice sbiancamento, o di leggere correzioni di posizione e forma (diastemi).
Nel settore anteriore, nel caso i denti non fossero danneggiati ma necessitassero solo di piccole correzioni, è da valutare la posa di semplici faccette in ceramica (Veneers) che necessitano una preparazione del dente meno invasiva.