PROTESI: PARZIALI E TOTALI

Le protesi parziali sono costituite da uno telaio realizzato in una lega di cromo-cobalto-molibdeno che si aggancia sui denti rimanenti e sul quale vengono aggiunti i denti da rimpiazzare tramite una resina rosa che ha lo stesso colore della propria gengiva.
La tenuta delle protesi parziali può essere realizzata tramite dei ganci metallici visibili oppure con degli attacchi invisibili inseriti in una corona ceramica. La lega utilizzata per i ganci è appositamente elastica: ciò permette di mettere e togliere la protesi dopo ogni pasto per innumerevoli volte senza che la tenuta venga alterata.

Questo tipo di manufatto può essere utilizzato quando:

  • Le condizioni ossee non permettono il rimpiazzo dei denti mancanti tramite degli impianti;
  • Nel caso gli elementi dentali rimanenti non siano sufficienti per realizzare una protesi fissa (ponte);
  • Per ragioni economiche.
  • Le protesi totali (o dentiere) sostituiscono tutti gli elementi dentali mancanti. Nell'arcata superiore permettono la tenuta in bocca tramite un effetto ventosa che si realizza aggiustando in modo ottimale i bordi della protesi ai tessuti molli. All'arcata inferiore questo effetto di tenuta è molto più ridotto e spesso si è confrontati con un riassorbimento importante della cresta ossea che ne riduce ancor di più la tenuta. In questi casi, la rimanenza di alcune radici o la posa di impianti, permettono di assicurare la protesi attraverso dei sistemi di ancoraggio specifici.